venerdì 5 agosto 2016

Crostata con crema al mascarpone e lamponi

Crostata con crema al mascarpone e lamponi
Dosi per due crostate di diametro 26 cm

Ingredienti:
Pasta sablee di Michel Roux 800gr circa http://idolcettidimichela.blogspot.it/2015/11/pasta-sablee-di-michel-roux.html
Mascarpone 500gr
Polpa di lamponi 400gr *
Panna fresca 200gr
Zucchero a velo 100gr
Gelatina in fogli 8gr
Lamponi
* per polpa di lamponi si intende lamponi frullati e passati al setaccio per eliminare i semi

Preparazione:
Rivestire con la pasta frolla due stampi da crostata di 26 cm di diametro, rivestire l’interno con un foglio di carta forno e riempirlo con riso o fagioli secchi o con gli appositi pesini di alluminio.
Infornare a 180-200°C per 15 minuti, togliere la cara forno con i pesini e cuocerla ancora per 15-20 minuti.
Sfornarlo, far riposare le torte dieci minuti e sformarle.
Farle raffreddare.Preparare la crema.
Ammollare la gelatina in acqua fredda e ghiaccio.
Scaldare 50gr di polpa di lamponi, togliere dal fuoco, unire la gelatina strizzata, mescolare facendola sciogliere completamente; unirla all'altra parte di polpa di lamponi.
Mettere nel mixer il mascarpone, lo zucchero, la polpa di lamponi e frullare facendo attenzione a non far impazzire il mascarpone.

Versare la crema in una ciotola.
Semimontare la panna ed aggiungerla alla crema mescolando con una spatola dal basso verso l'alto.
Versare subito la crema nella base di pasta frolla e livellare bene.
Mettere la torta in frigorifero per almeno due ore, finché la crema è rassodata.
Quando la crema è rassodata decorare con i lamponi.

Nota: la ricetta della crema l'ho presa sul sito http://ricette.giallozafferano.it/Crostata-ai-lamponi.html e leggermente modificata.

Io ho abbinato Pasta sablee di Michel Roux perché volevo una frolla friabilissima e questa lo è molto.
Invece di fare due crostate ne ho fatta solamente una e l'altra metà della crema l'ho versata all'interno di un cerchio e surgelata, la userò poi come inserto all'interno di una torta allo yogurt.


Nessun commento:

Posta un commento